Ostello Ghiara, dialogo su infiltrazioni mafiose e Aemilia

Ne discuteranno mercoledì alle 20.30 in via Guasco la giornalista Sabrina Pignedoli e lo storico e docente Enzo Ciconte

REGGIO EMILIA – Dialogo sulla ‘ndrangheta dagli anni ’80 ad oggi e sull’inchiesta Aemilia organizzato da Libera mercoledì alle 20,30 all’ostello della Ghiara di via Guasco. Ne discuteranno Enzo Ciconte, storico e docente, con Sabrina Pignedoli, giornalista del Resto del Carlino ed autrice del libro sull’inchiesta che ha sconvolto la nostra provincia un anno fa con oltre 200 arrestati e alla vigilia del processo che si terrà in aprile a Reggio.

L’obiettivo degli organizzatori è quello di comprendere, al di là delle polemiche politiche nate negli ultimi mesi, quelle che sono le radici e le motivazioni delle infiltrazioni della ‘ndrangheta sul nostro territorio.

Sabrina Pignedoli, 32 anni, giornalista de Il Resto del Carlino e corrispondente da Reggio Emilia dell’Ansa, autrice del libro “Operazione Aemilia, come una cosca di ‘ndrangheta si è insediata al nord”. La giornalista, come riportano le carte del’indagine Aemilia, fu sottoposta anche a pressioni e minacce per non pubblicare notizie tra i risvolti dell’indagine della Dda di Bologna.

Enzo Ciconte, 69 anni, laureato in Lettere a Torino, considerato da molti fra i massimi esperti in Italia delle dinamiche delle grandi associazioni mafiose è stato docente a contratto del modulo “Storia della criminalità organizzata” all’Università di Roma Tre, dall’anno accademico 2012-2013 è docente, all’Università degli Studi dell’Aquila, di indagine e semeiotica del linguaggio (le mafie italiane) presso il corso di laurea scienze dell’investigazione. Scrive libri soprattutto sul tema della criminalità organizzata.

Dal 2013 insegna “Storia delle Mafie Italiane” presso il Collegio S. Caterina dell’Università di Pavia. Ha realizzato numerosi studi relativi al meccanismo di penetrazione delle mafie al nord, ai rapporti tra criminalità mafiosa e locale e alle attività mafiose nei nuovi territori, pubblicando volumi che costituiscono i primi esempi in Italia di indagini scientifiche del fenomeno malavitoso nelle aree non tradizionali. Consulente presso la Commissione parlamentare antimafia a tempo pieno per undici anni(1997-2008) e a tempo parziale dal 2010.