Novellara, sentenza del Tar blocca la tangenziale

Il tribunale amministrativo ha accolto il ricorso di un privato relativamente all'ultimo stralcio. Il sindaco: "Opera prioritaria, ricorreremo al Consiglio di Stato"

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Il Comune di Novellara ha ricevuto ieri la comunicazione della sentenza del Tar di Parma n. 63/16, che ha annullato le delibere consiliari di adozione e di successiva approvazione del Piano operativo comunale relativo alla realizzazione del secondo e ultimo stralcio della tangenziale nord in accoglimento del ricorso di un privato alla sua realizzazione.

L’amministrazione ritiene che le motivazioni del Tar di Parma, per quanto legittime, “non siano corrette e meritino quantomeno ulteriore approfondimento nelle opportune sedi giudiziarie”.

Continua l’amministrazione: “E’ quindi intenzione del Comune di Novellara, nell’interesse di tutta la comunità, ricorrere alla sentenza del Tar di Parma ponendola all’attenzione del Consiglio di Stato, al fine di potere conseguire l’obiettivo dell’ultimazione della tangenziale nord, in quanto opera pubblica prioritaria”.

Afferma il sindaco Elena Carletti: “La sentenza del Tar di Parma, che attualmente non permetterebbe di completare l’opera pubblica è inaccettabile. Il Comune di Novellara ritiene fermamente corretta e legittima la propria posizione, che tutela interessi pubblici prevalenti e continuerà ad opporsi in tutte le sedi legali a tale nuovo scoglio burocratico. Ho già definito con i miei collaboratori quali azioni mettere in campo per risolvere quest’ultimo ostacolo e in serata incontrerò i capigruppo consiliari per illustrare la questione, con l’auspicio di poterci confrontare nell’interesse primario del territorio”.