Mezzogiorno di rogito, lo sfidante Vicini non si presenta

I consiglieri Soragni, Guatteri e Bertucci hanno portato il loro rogiti, ma il segretario cittadino Dem non è arrivato con le fatture del sindaco

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – I consiglieri del Movimento 5 Stelle si sono presentati sul ponte di San Pellegrino con i loro rogiti, ma il segretario cittadino del Pd, Mauro Vicini, che li aveva sfidati a mostrarli, non è arrivato consegnando, come auspicato dai pentastellati, le fatture della casa del sindaco.

In questa specie di sfida in salsa western, da loro denominata “mezzogiorno di rogito”, i consiglieri Paola Soragni, Alessandra Guatteri e Gianni Bertucci hanno portato i documenti che testimoniano l’acquisto delle loro case. Con loro l’altro consigliere Ivan Cantamessi e il capogruppo Norberto Vaccari, in tenuta western con tanto di giacca di pelle lunga e cappello da cow boy.

Scrivono i consiglieri del M5S. “Vicini non solo ha dato un assist pazzesco nella prima richiesta di trasparenza ai consiglieri 5 Stelle, ma mancando all’appuntamento lascia che le ombre sulla casa del sindaco non si diradino, anzi vengono ulteriormente rimarcate. Speriamo in uno scatto di onore in zona Cesarini e che facciano avere i bonifici e le fatture ai giornalisti”.

Più informazioni su