Il Multiplo dà i numeri

Nel 2015 gli ingressi stimati sono stati 120mila. A 5 anni dall'apertura, tra luci e ombre il Centro culturale di Cavriago fa il bilancio e guarda al futuro

CAVRIAGO (Reggio Emilia) –  Un progetto “megalomane”, alcuni lo hanno definito pensando ai costi sostenuti e alle ambizioni del Comune di Cavriago. Una riuscita esperienza di altissimo valore culturale e sociale, ma anche un coraggioso investimento controcorrente in Italia, è quello che emerge dalle cifre che il Centro Culturale Multiplo offre a cinque anni dalla sua inaugurazione. Cifre che lo rendono un punto di riferimento per tutta la Val d’Enza, Reggio città ed oltre grazie alle innumerevoli iniziative e ai servizi offerti.
Nella Sala Grande, giovedì 31 marzo alle 18, si svolgerà una chiacchierata sulle performance dello scorso anno per illustrare i risultati raggiunti, i dati di funzionamento e le prospettive per il futuro. Un’occasione importante anche per fare delle critiche,
I dati del bilancio 2015 delle attività dei servizi culturali e  del tempo libero  sono lusinghieri. A rispondere alle domande dei partecipanti: il sindaco di Cavriago, Paolo Burani; la responsabile di Multiplo e da sempre uno dei pilastri della Cultura a Cavriago, Letizia Valli; l’assessore alle Politiche culturali Vania Toni e gli operatori culturali.
Il tema del confronto – che si auspica franco e aperto – verte sul “Come siamo andati”, vale a dire su cosa va o non va, a giudizio dei cittadini e degli utenti, nella vita del Centro Cultura che venne inaugurato il 17 settembre 2011. I dati offrono una fotografia impressionante: migliaia di accessi, a cui corrisponono però anche importanti investimenti che l’amministrazione comunale attualmente sostiene da sola nonostante quasi la metà degli utenti venga dai comuni limitrofi (e non solo). Da tempo è in atto un dibattito sul come sostenere le spese (la Regione non consente di far pagare “la tessera”) mantenendo la qualità inalterata; sul come aprirsi ancora di più alle proposte dei cittadini senza scadere nel demagogico; sul come sviluppare le potenzialità distrettuali del Multiplo.
Ecco alcuni dati statistici e di performance del Centro nel 2105: nei 253 giorni di apertura gli ingressi stimati sono stati 120.000 (Cavriago ha meno di 10mila abitanti), con una media giornaliera di 474 persone. I partecipanti a corsi e attività varie sono state 6.116, mentre gli utenti dei servizi di prestito sono 5.841. Gli iscritti sono in crescita: solo nel 2015 i nuovi sono stati 1.183. I prestiti salgono a 116.876, le consultazioni internet dalle postazioni dentro all’edificio sono state 9.647.
Da segnalare che – nonostante il Multiplo non sia aperto tutti i giorni – vi lavorano non solo numerosi dipendenti pubblici e collaboratori, ma anche ben 52 volontari “Amici del Multiplo” impegnati ad aiutare gli utenti nell’esplorazione dell’enorme contenitore culturale. L’interesse per le iniziative del Multiplo emerge anche dalle visite al sito web (20.811) e alla pagina Facebook (13.236).

E’ da queste cifre che giovedì la riflessione prenderà spunto, per proseguire con uno sguardo rivolto al futuro.