H-Demia, al via la scuola di politica nell’ex Fonderia

La maggior parte dei circa 100 iscritti è fra i 20 e i 30 anni. Si comincia sabato: incontri fino al 14 maggio

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Dei circa 100 iscritti che sino ad oggi hanno deciso di partecipare ad H-Demia, la scuola di politica proposta da Pd e Giovani Democratici, la maggioranza è tra i 20 e i 30 e, come si legge dalle motivazioni allegate all’iscrizione, si aspetta “di capirne di più sulla politica attuale” e di “avere una visione e una chiave di lettura per interpretare la realtà di oggi guardando al futuro”, ma anche di “arricchirsi di valori” e “parlare di quegli aspetti della politica come entusiasmo, passione, conoscenza, confronto e condivisione, dei quali spesso purtroppo ci si dimentica”.

Il percorso di formazione prevede 7 incontri aperti e gratuiti (serve l’iscrizione on line dal sito www.h-demia.it) dedicati a tutti i temi più caldi del vivere civile, dalla legalità alla politica internazionale, passando per la partecipazione, l’Europa, i diritti e l’informazione. Si parte sabato (ore 16) alla Fonderia 39 a Reggio Emilia, dove Enzo Lattuca, il più giovane parlamentare d’Italia, e Ines Ciolli, docente di diritto costituzionale alla Sapienza di Roma, parleranno di “Sana e robusta Costituzione. Come difenderla e come innovarla”.

Dalla ghisa alla politica
La scelta dell’ex Fonderia Lombardini, non arriva a caso per il primo incontro di H-Demia. “Abbiamo scelto un simbolo del lavoro nella nostra città – spiega Luca Bonacini, segretario dei Giovani Democratici – un luogo che da officina produttiva è divenuta fucina creativa. In Gardenia c’è un pezzo di archeologia industriale rinato per ospitare la cultura e la danza. Un’eccellenza reggiana da cui vogliamo partire per leggere la Costituzione alla luce dei rapidi e radicali cambiamenti che caratterizzano i nostri tempi. Abbiamo deciso di iniziare da qui il nostro percorso formativo perché cultura e lavoro per noi sono le premesse di ogni futuro”.

La scuola prosegue fino al 14 maggio con una ventina di esperti tra docenti universitari, politici e professionisti che hanno accettato di mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze. Tra loro ci sono ex ministri come Livia Turco e Maria Carmela Lanzetta, ma anche astri nascenti della politica come l’eurodeputato Brando Benifei, il più giovane nel gruppo Socialisti e Democratici a Bruxelles.

Più informazioni su