Fermato con strumenti da scasso: georgiano arrestato

Il giovane si era spacciato per russo. I controlli hanno fatto scoprire che invece aveva una sfilza di precedenti per vari reati tra cui furti in abitazione

REGGIO EMILIA – Un georgiano 22enne, con una lunga sfilza di precedenti di polizia per vari reati, fra cui numerosi furti in abitazione, è stato arrestato dai carabinieri ieri mattina in via Lincoln nella zona del casello autostradale.

Il giovane era a bordo di una Opel Kadett con targa svizzera. Durante le procedure di identificazione ha detto di essere russo e ha sostenuto di essere sprovvisto di documenti. Ma la presenza nel vano motore di un borsello con strumenti da scasso e chiavi passe-partout per l’apertura di porte blindate, ha insospettito i militari che hanno portato l’uomo in caserma per sottoporlo ai rilievi dattiloscopici.

E’ saltato dunque fuori che non era un cittadino russo, ma il 22enne georgiano Revazi Zhorzholiani e che aveva numerosi precedenti di polizia. Il possesso del borsello con strumenti da scasso quindi non era un caso. Tra i vari oggetti da scasso sequestrati, fra l’altro, c’erano anche una “key bumping”, detta “chiave magica”, usata per aprire le serrature con cilindro a “profilo europeo” e il cosiddetto “grimaldello bulgaro” di solito usato per aprire le serrature a “doppia mandata”.

La posizione del georgiano è ora al vaglio dei militari che vogliono verificare se l’uomo, nel recente passato, si sia reso responsabile di furti in abitazione. Le sue impronte verranno confrontate con quelle repertate in sede di sopralluogo nelle abitazioni svaligiate.