Disservizi dopo blackout, Torri contro Telecom

Famiglia di Leguigno senza telefono da 25 giorni. Sel: la Regione intervenga

CASINA (Reggio Emilia) – La linea telefonica è stata interrotta a causa di un blackout, ma dopo 25 giorni non è ancora stata ripristinata. Succede nel Comune montano di Casina, dove “in località Leguigno, una famiglia ha segnalato anche a mezzo stampa l’interruzione, che sta proseguendo ormai da 25 giorni”, e nonostante “abbia provato in tutti i modi a contattare Telecom”, non è riuscita ad ottenere alcuna risposta, precisando, anzi, che “nell’ultima settimana al 187 non risponde nessun operatore”.

La vicenda approda ora in Regione, con il consigliere di Sel Yuri Torri che rileva, in un’interrogazione, come “nelle scorse settimane ci siano state molte segnalazioni da parte di residenti di diverse frazioni dei comuni di Casina e Carpineti, che stanno affrontando i medesimi disagi”. Da qui la richiesta alla giunta di “sapere se la Regione sia a conoscenza dei fatti e, in generale, dei disagi che troppo spesso si verificano a seguito di blackout, soprattutto nell’Appennino reggiano”, e l’invito all’esecutivo regionale ad “attivarsi per sollecitare Telecom a intervenire per risolvere il problema e dare risposte ai cittadini”, che dopo tanti giorni “si ritrovano ancora isolati”. Infine, Torri vuole sapere se viale Aldo Moro “intenda valutare la promozione di un piano di interventi infrastrutturali da parte delle societa” di telecomunicazioni”.