Quantcast

Concerti al Mirabello, Meglioli: “Ecco come sono andate le cose”

Il manager della Medials live mostra un carteggio con il gabinetto del sindaco: "Apprendiamo dalla Fondazione dello Sport che – sulle base delle richieste da lei avanzate - sarebbe accordata alla sua società la disponibilità all'utilizzo dell'impianto"

REGGIO EMILIA – L’organizzatore di concerti Roberto Meglioli,  dopo che la Fondazione dello Sport ha scritto ieri ai giornali che “nessuna richiesta ufficiale è mai arrivata da Medials Live/City Medial Two” relativamente al concerto dei Negramaro che si dovrebbe tenere al Mirabello il 15 luglio (oggi, fra l’altro, Medials live ha anche annunciato il concerto di Max Pezzali, sempre al Mirabello, il 3 luglio, ndr), mette i puntini sulle i e invia ai giornali due documenti di un carteggio fra lui e il Comune che dimostrerebbero, a suo parere, evidentemente il contrario.

Il gabinetto del sindaco il 20 ottobre 2015 scrive a Meglioli: “Gentilissimo Meglioli, abbiamo ricevuto la sua lettera del 9 ottobre scorso a proposito dello stadio Mirabello e – secondo quanto indicato dal sindaco, a seguito del vostro incontro – si trasmette quanto segue. In merito all’utilizzo dello stadio da parte della sua società, apprendiamo dalla Fondazione dello Sport che – sulle base delle richieste da lei avanzate – sarebbe accordata alla sua società la disponibilità all’utilizzo dell’impianto, allo scopo di realizzare una serie di eventi culturali, tra la fine di giugno e la metà di luglio 2016: ci risulta che tale risposta sia stata inviata alla sua attenzione”.

Dal contenuto della lettera emerge dunque che la Fondazione dello Sport sapeva della richiesta di Meglioli e che, anzi, avrebbe addirittura accordato, secondo quanto scrive il gabinetto del sindaco, “la disponibilità all’utilizzo dell’impianto”. Continua poi il gabinetto del sindaco: “E’ infatti di tutta evidenza che il Mirabello, pur mantenendo una vocazione prioritaria rivolta al mondo dello sport, possa ospitare anche eventi di altra natura, qualificanti il luogo: i due spettacoli da voi organizzati con successo la scorsa estate, “Romeo e Giulietta” e il concerto dei Negrita, ne sono un esempio. Oltre a felicitarci del buon esito degli eventi dell’anno che va chiudendosi, consideriamo questo fatto un elemento capace di dirimere qualsiasi dubbio, circa la disponibilità di questa amministrazione a ragionare con operatori di valore su occasioni di intrattenimento di carattere culturale. L’opzione di organizzare il musical “Notre dame de Paris” nella prossima estate, come lei ha comunicato al sindaco nell’incontro, rappresenta una chance interessante. Allo stesso modo, il sindaco è interessato a conoscere le altre iniziative che vorrebbe realizzare nello stadio Mirabello. Nondimeno, per addivenire a una conclusione positiva, la necessità di interloquire con la Fondazione dello Sport, per quanto attiene il Mirabello, è la stessa, per tutti. Rispetto al domani, il percorso in itinere che riguarda il futuro di
quell’impianto è in via di definizione. Da qui discende l’impossibilità a impegnarlo con programmi di carattere pluriennale”.

Il 19 febbraio 2016 Meglioli scrive al sindaco e a Domenico Savino direttore della Fondazione dello sport: “Carissimi, a seguito della disponibilità data comunico che la previsione per l’utilizzo dello Stadio Mirabello – anche per evitare il sovrapporsi di gestioni diverse – inizierà dal 1° luglio 2016. Al momento abbiamo programmato spettacoli che vanno nel periodo dal 2 al 18 luglio con possibilità di arrivare al 24 luglio. La lista degli spettacoli comprese le date di effettiva rappresentazione vi saranno comunicate appena disponibili per la stampa. Non avendo ricevuto alcuna comunicazione ad oggi nè visto alcuna pubblicazione sul sito della Fondazione per lo sport inerente al bando per la gestione dell’impianto dopo il 30 giugno 2016, intendo ribadire con convinzione il nostro motivato interesse ad ottenere la
gestione esclusiva dell’impianto per quanto riguarda il periodo estivo per manifestazioni extra-sportive, o in alternativa manifestare l’interesse per l’intera gestione. Approfitto per richiedere un incontro con tutti voi per illustrare in anteprima le attività previste e coordinare le collaborazioni e le sinergie necessarie al successo della manifestazione”.