Bollette e conguagli, aziende in difficoltà

Secondo Cna oltre un quarto delle bollette ricevute da micro e piccole imprese non rispecchia la reale situazione dei consumi elettrici

REGGIO EMILIA  – Stime e conguagli sulle bollette elettriche stanno mettendo in difficoltà molte imprese, arrivando a comprometterne, nei casi più gravi, la stessa attività. La Cna ha deciso di scendere in campo per porre fine a questo disservizio: “Chiediamo che la pratica dei conguagli e delle stime finisca. Le imprese non possono vivere nell’incertezza. I nuovi strumenti di misurazione dei consumi, contatori sempre più sofisticati, possono, e devono, evitarlo”. E’ il monito di Nunzio Dallari, presidente provinciale Cna.

Secondo l’Osservatorio sull’energia della Cna, oltre un quarto delle bollette ricevute da micro e piccole imprese non rispecchia la reale situazione dei consumi.
Nel dettaglio, il 19,9% delle bollette è relativo a un conguaglio, vale a dire che può riguardare anche consumi di cinque anni prima, in quanto la legge concede all’operatore elettrico fino a un lustro di tempo per la contabilizzazione. Nel 6,1% dei casi il consumo è solo stimato.

“I problemi emergono – incalza il presidente Dallari – soprattutto quando l’impresa non si trova di fronte un operatore integrato (distributore e venditore insieme). Nel mercato regolato dall’Autorità per l’Energia, infatti, dove il soggetto che fornisce l’elettricità è lo stesso distributore, la quota di bollette emesse sui consumi effettivi sale all’86,6%. Per questo motivo sollecitiamo l’Autorità per l’Energia a realizzare in tempi brevissimi il Sistema informativo integrato, che potrebbe risolvere definitivamente il problema. Nel frattempo, è necessario ridurre a non più di due anni la prescrizione e permettere una congrua rateizzazione delle maxi-bollette”.

Cna Reggio Emilia ha attivato un servizio specifico per i suoi Associati nell’ambito del progetto energia sicura che prevede: controllo della “qualità” delle bollette di luce e gas; verifica dei prezzi pagati in relazione all’attuale situazione di mercato; possibilità di risparmio con conseguente riduzione dei costi aziendali; supporto tecnico e assistenza mirata; consulenza sull’evoluzione normativa di settore. Info: Danilo Marchesi, tel. 0522 3561, cell. 347 2311331, mail: consulenti.energia@cnare.it.