Prostituzione, sequestrati due centri massaggi

A Reggio e Scandiano: la polizia ha denunciato i due titolari: una 45enne e un 50enne cinesi

REGGIO EMILIA – La polizia ha sequestrato due centri massaggi, uno a Reggio e uno a Scandiano, dove si praticava la prostituzione e ha denunciato i due titolari: una 45enne e un 50enne cinesi.

Sono il Tuina a Reggio in via Ferruccio Ferrari dove gli agenti hanno scoperto che le ragazze si prostituivano sotto il controllo della 45enne, già conosciuta alle forze dell’ordine per un’analoga vicenda in Liguria.

Poi hanno poi messo sotto sequestro il “Tuina” a Scandiano, in via Tintoretto dove è stata l’amministrazione comunale a segnalare l’attività illecita. Con questi ultimi due sequestri sono undici in un anno i sequestri di centri massaggi della zona in cui si praticava la prostituzione.