Quantcast

“Park Vittoria finito a giugno, ma a due passi box in saldo”

Fantuzzi e Casella: "Bene la fine lavori, ma c'è il rischio di un invenduto da cinque milioni di euro"

REGGIO EMILIA – Non c’e’ pace per il “Park Vittoria” di Reggio Emilia. Nonostante nei giorni scorsi i lavori siano ripresi a spron battuto e la societa’ Reggio Parcheggi potrebbe terminare il cantiere della piazza che sovrastera’ il parcheggio interrato entro giugno, (nei termini previsti dall’assessore Natalia Maramotti), si presenta subito un nuovo intoppo.

“Piuttosto moderata e’ apparsa la reazione dell’amministrazione locale, cui non deve essere sfuggita la notizia della vendita di box e posti auto a prezzi di saldo a due passi dal cantiere, in via Pansa”, segnalano infatti Francesco Fantuzzi dell’associazione Reggio Ctta’ aperta e Antonio Casella (Possibile con Civati). Il prezzo di vendita del vicino parcheggio, piu’ volte segnalato come fonte di degrado, e’ in particolare di 8.500 euro, oltre cinque volte inferiore a quello della convenzione col Comune di Reggio.

“Che significa tutto cio’? – spiegano Fantuzzi e Casella – Che a questo punto e’ lecito prevedere che non verra’ piu’ venduto alcuno degli oltre 150 box ancora inoptati sul totale di 247 previsti dal contratto. Se dunque il cantiere sara’ portato a termine non vi sara’ piu’ il problema delle penali ma quello, ancor piu’ pesante per il Comune, dei box invenduti, di cui lo stesso dovra’ farsi carico al prezzo, eufemisticamente fuori mercato, di 35.000 euro l’uno”.

Fatti due conti, pertanto, “la nostra amministrazione dovrebbe sborsare cinque milioni di euro (150 box auto 35.000 euro) per garages che ad oggi hanno un valore commerciale di meno della meta””. Insomma, chiudono Fantuzzi e Casella, “vedremo se il 21 giugno ci sara’ qualcosa da festeggiare in Piazza della Vittoria: francamente, non ne vediamo il motivo”.