Iren, lunedì maxi sciopero con “possibili disagi”

L'azienda avvisa gli utenti: a Reggio ci sarà una manifestazione davanti al municipio

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Iren annuncia “possibili disagi” nei servizi per il prossimo lunedi’, 29 febbraio. Scatta infatti il maxi-sciopero di un giorno indetto in modo unitario da Cgil, Cisl e Uil in tutte le province servite dall’azienda. In particolare a Parma, dove ci sara’ un presidio di fronte alla sede della multiutility, sono coinvolti i lavoratori delle societa’ del gruppo Ireti, Iren Mercato, Iren Innovazione Iren Acqua Gas ed Iren Energia.

La protesta inizialmente non riguardava la societa’ Iren Ambiente, che si occupa della gestione rifiuti e “i cui servizi nel territorio parmense verranno pertanto assicurati”, aveva assicurato l’azienda. Invece le segreterie provinciali di Parma e regionale della Fp-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporto denunciano in una nota “il sistematico smantellamento e impoverimento del lavoro nel settore dell’igiene ambientale da parte di Iren”.

Infatti nei settori della “raccolta, spazzamento e smaltimento dei rifiuti la multiutility ha dimostrato una evidente incapacita’ di gestione, tanto che ad oggi risultano tutte in sostanziale appalto e sottoposte a continui ribassi effettuati nelle diverse gare fin qui bandite, che tuttavia non hanno dato benefici in termini di calo delle tariffe”.

Le organizzazioni di categoria esprimono dunque “forte preoccupazione per le sorti della qualita’ del servizio e della tenuta occupazionale” e proclamano lo stato di agitazione anche del settore ambiente. A Piacenza incroceranno le braccia i lavoratori di Ireti, Iren Mercato, Iren Energia e Iren Ambiente. Infine a Reggio Emilia sono coinvolte dalla mobilitazione tutte le societa’ del gruppo e si svolgera’ una manifestazione di fronte al municipio.

Più informazioni su