Gavasseto, abbandona cucciolo di cane e fugge

Il meticcio è stato salvato da una 52enne e consegnato alla polizia municipale. Purtroppo la donna non è riuscita a vedere la targa dell'auto del padrone

REGGIO EMILIA – Fa scendere il proprio cane dall’auto e scappa, dopo averlo abbandonato a bordo strada. La brutta avventura è capitata a un cane di piccola taglia, un meticcio di colore nero tipo pincher. Erano all’incirca le 17.30 di mercoledì scorso quando un’auto di colore scuro si è fermata a bordo strada nelle campagne intorno a via Comparoni, a Gavasseto.

L’uomo alla guida ha fatto scendere il cane poi, invece di allacciare il guinzaglio e portarlo a fare una passeggiatina, è risalito sull’auto e si è dato alla fuga in tutta fretta. Una storia di abbandono che poteva finire male per il povero animale lasciato a piedi, abbandonato e impaurito. Per fortuna una cinquantaduenne, che con la sua auto stava transitando sulla stessa via, ha assistito alla scena: dopo aver compreso cosa stava succedendo, senza pensarci un secondo si è fermata per soccorrere il cagnolino.

La donna, dopo aver allertato la centrale operativa della Polizia municipale, ha consegnato il cane nelle mani degli agenti. Purtroppo la semi oscurità della sera e la velocità della scena hanno impedito alla donna di prendere il numero di targa del veicolo e di vedere meglio marca e modello.

Al momento il meticcio è al sicuro al canile comunale di Reggio Emilia. L’animale, in apparenza ben tenuto, non è dotato di microchip, né ha alcuna medaglietta che permetta di rintracciare il proprietario. Chiunque abbandoni un animale domestico commette un reato ed è punibile dalle legge con l’arresto fino a un anno e con una ammenda da mille a diecimila euro.