Quantcast

Fallita la Sincre di Zini, Zambelli e dei F.lli Bari

Creata nel 2011 con lo scopo di costruire nelle zone colpite dal terremoto, ma era stata colpita nel 2014 da interdittiva antimafia emessa dal prefetto De Miro

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – E’ fallita la Sincre srl, già in liquidazione, l’impresa di costruzioni di Enrico Zini (ex presidente della Cna, del Rotary di Reggio Emilia  e vicepresidente dell’Ance di Unindustria), Glauco Zambelli e Salvatore e Saverio Bari della F.lli Bari srl. Il decreto è datato 17 febbraio ed è stato firmato dal giudice delegato Virgilio Notari.

La Sincre era stata creata nel 2011 con lo scopo di costruire nelle zone colpite dal terremoto, ma era stata colpita nel 2014 da interdittiva antimafia emessa dal prefetto Antonella De Miro perché un procuratore speciale Raffaele Dolce, con responsabilità nei cantieri sino al 2013 e con precedenti per false fatturazioni, era  stato ritenuto vicino a personaggi della ‘ndrangheta cutrese, in particolare ai Ciampà imparentati con i Dragone.

L’interdittiva aveva causato l’esclusione dalla white list post-sisma e all’interruzione dell’attività.

Più informazioni su