Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

E’ nato il figlio di Vendola e compagno: la Lega attacca

Al piccolo è stato dato il nome di Tobia Antonio. Il lieto evento in Canada con la tecnica dell'utero in affitto. Tweet di Salvini: "Disgustoso egoismo". Vendola: "Volgari squadristi non turbano la nostra felicità"

REGGIO EMILIA – E’ nato in Canada il figlio dell’ex governatore della Puglia Nichi Vendola e del suo compagno Ed Testa. Al piccolo è stato dato il nome di Tobia Antonio. La notizia è stata confermata da persone vicine all’ex presidente della Regione Puglia. Il bimbo è nato con la tecnica dell’utero in affitto.

Testa, che è il padre biologico del bimbo, è canadese e in quel Paese è possibile avere figli con la tecnica dell’utero in affitto. Grande gioia, si è saputo, è stata manifestata dai diretti interessati e da famigliari e amici della coppia. La notizia della nascita del bimbo era stata anticipata oggi da alcuni quotidiani e da tempo si era a conoscenza che Vendola e Testa avevano compiuto tutti i passaggi, anche burocratici, per avere un figlio.

“Vendola e compagno – attacca su twitter il leader della Lega Nord Matteo Salvini- sono diventati papà, affittando utero di una donna californiana. Questo per me non è futuro, questo è disgustoso egoismo”.

Insulti a cui Vendola risponde con una nota: “Non c’è volgarità degli squadristi della politica che possa turbare la grande felicità che la nascita di un bimbo provoca. Condivido con il mio compagno una scelta e un percorso che sono lontani anni luce dalla espressione ‘utero in affitto’. Questo bambino è figlio di una bellissima storia d’amore, la donna che lo ha portato in grembo e la sua famiglia sono parte della nostra vita. Quelli che insultano e bestemmiano nei bassifondi della politica e dei social network mi ricordano quel verso che dice: ‘Ognuno dal proprio cuor l’altro misura’ (anche se capisco che citare Dante non faccia audience)”.