Correggio, ai domiciliari per droga: ma continua a spacciare

Un sessantenne correggese rischia di tornare in carcere dopo che a casa sua sono stati trovati dieci grammi di hascisc

Più informazioni su

CORREGGIO (Reggio Emilia) – Continua a spacciare da casa sua nonostante sia agli arresti domiciliari per droga. Un 60enne correggese rischia di tornare in carcere dopo che è stato trovato in casa sua, in compagnia di un trentenne reggiano in possesso di due grammi di hascisc.

I militari a quel punto hanno perquisito la casa del sessantenne e gli hanno trovato una decina di grammi di hascisc la cui detenzione è stata ricondotta ai fini di spaccio. Ora rischia di vedersi revocare i benefici dei domiciliari per tornare direttamente in carcere.

L’amico trovato in sua compagnia, un 30enne residente a Reggio Emilia, è stato segnalato come assuntore di stupefacenti. Nel luglio scorso il 60enne correggese era stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti perché, durante una perquisizione domiciliare, era stato trovato in possesso di circa 2 etti di hascisc.

Più informazioni su