Anziano contromano, tragedia sfiorata in tangenziale

Folle inseguimento degli agenti della strada che, costretti pure loro ad andare in senso opposto, hanno fermato l'82enne a cui è stata ritirata la patente

REGGIO EMILIA – Tragedia sfiorata ieri pomeriggio, verso le 18, quando un anziano ha percorso per diversi chilometri la corsia della tangenziale che va verso Parma contromano. La Renault Clio guidata dall’82enne è stata notata da una pattuglia della polizia stradale che percorreva la tangenziale verso Modena, sulla corsia opposta.

Gli agenti hanno notato numerosi veicoli che lampeggiavano e si spostavano repentinamente, mentre altri invece frenavano bruscamente per evitare il mezzo contromano. Gli agenti si sono posizionati all’altezza del veicolo tentando di richiamare l’attenzione del conducente, azionavano i dispositivi supplementari di emergenza.

Dato che il mezzo continuava la sua marcia pericolosa in contromano verso Modena, gli agenti hanno aumentato la velocità e, uscendo dalla tangenziale all’altezza del Campovolo, si sono immessi pure loro contromano sulla tangenziale al fine di raggiungere e fermare la Renault.

E’ iniziato così un inseguimento contromano, durante il quale numerose auto, vedendo che la Renault Clio arrivava pericolosamente verso di loro, si spostavano verso il margine della carreggiata e frenavano bruscamente. Gli agenti sono riusciti, dopo alcuni chilometri, a bloccare la Renault Clio ed a mettere in sicurezza gli automobilisti intenti a percorrere la tangenziale.

Il conducente del veicolo, un uomo di 82 anni ed in palese stato confusionale, è stato fatto scendere ed è stato accompagnato al comando. Agli agenti ha detto di non sapere dove si trovasse, né tantomeno di aver percorso la tangenziale. E’ stato affidato alle cure del figlio arrivato poco dopo negli uffici Stradale, mentre la patente, tra l’altro rinnovata solamente due giorni fa, gli è stata ritirata per i provvedimenti di sospensione.