Vicenda casa, Di Battista: “Elezioni subito a Reggio”

La replica di Calvano (PD): "Il tuo è solo fango". I deputati del M5S Dell’Orco e Spadoni depositeranno un’interrogazione al ministro Alfano per chiedere “quando ha intenzione di inviare la commissione d’accesso” nel Comune di Reggio come è avvenuto a Brescello

REGGIO EMILIA – Il sindaco Luca Vecchi ha detto oggi in consiglio comunale che lui la schiena non la piegherà mai, ma anche il Movimento 5 Stelle sembra non voler per nulla mollare la presa e scende in campo con uno dei leader più in vista del Movimento, Alessandro Di Battista. Il deputato e il componente del direttorio M5S, infatti, ha pubblicato un tweet molto esplicito invocando “elezioni subito” a Reggio.

Gli replica, a stretto giro di posta, su Twitter il segretario regionale del PD, Calvano, che scrive: “Di Battista, il Pd a Reggio ha vinto le elezioni, il M5S le ha perse. E’ la democrazia. Il tuo, invece, è solo fango”.

I due parlamentari pentastellati Dell’Orco e Spadoni hanno invece annunciato l’intenzione di depositare un’interrogazione al ministro Alfano per chiedere “quando ha intenzione di inviare la commissione d’accesso” nel Comune di Reggio, analogamente a quanto accaduto nei mesi scorsi nella vicina Brescello”.

“Le parole del concorrente di Vecchi alle primarie, l’ex assessore alla legalità Franco Corradini, sono più che chiare”, hanno proseguito Dell’Orco e la Spadoni, “e raccontano di un sistema di potere tra cooperative, Cgil, Pd e lo stesso Delrio che fa scelte precise, tra le quali rientrerebbero anche le telefonate di minaccia arrivate a diversi cittadini per non far votare Corradini alle primarie”.

Scrive la Spadoni: “Quello dell’acquisto della casa da un uomo delle ‘ndrine emiliane appare solo un particolare rispetto a un quadro ben più ampio e molto più compromesso che vede al Centro le primarie Pd del 2014 che hanno visto prevalere l’attuale sindaco, Luca Vecchi”.