Turismo, l’esperienza delle coop reggiane in Turchia

Il presidente di Aitr, Associazione italiana turismo responsabile, il reggiano Maurizio Davolio, è intervenuto in Turchia al Forum internazionale dedicato allo sviluppo urbanistico e turistico di Sinop

REGGIO EMILIA – Nei giorni scorsi il presidente di Aitr, Associazione italiana turismo responsabile, il reggiano Maurizio Davolio, è intervenuto in Turchia al Forum internazionale dedicato allo sviluppo urbanistico e turistico di Sinop, la città di Diogene, che si trova in una penisola sul Mar nero.

Al Forum, che si è svolto ad Istambul e a Sinop, Davolio ha parlato del turismo di comunità, del turismo responsabile e del turismo esperienziale. Il presidente di Aitr ha illustrato varie esperienze, tra cui quella molto significativa delle cooperative di comunità dell’Appennino reggiano, i Briganti di Cerreto di Cerreto Alpi e la Valle dei Cavalieri di Succiso, sottolineando il ruolo delle due cooperative, le acquisizioni compiute, la combinazione fra attività turistiche e altre attività (manutenzioni e lavori forestali in un caso, allevamento e produzione di formaggio nell’altro).

Davolio ha sottolineato la replicabilità delle due esperienze in qualsiasi contesto territoriale e ha ricordato come nelle due cooperative reggiane siano frequenti le visite di delegazioni da tutto il mondo, per acquisire conoscenze sulla cooperazione di comunità.

“Proprio a Cerreto Alpi e a Succiso – ha aggiunto Davolio – è stata organizzata dall’Alleanza delle Cooperative Italiane la Scuola delle cooperative di comunità,  che ha ormai assunto un valore nazionale”. La Scuola ha visto il primo incontro a Cerreto Alpi il 15 e 16 gennaio, mentre il secondo appuntamento sarà a Succiso il 19 e 30 gennaio, e vedrà lo stesso Maurizio Davolio tra i relatori.