Spese pazze, Matteo Riva condannato a due anni

Per peculato con rito abbreviato. Un anno e quattro mesi la sua collaboratrice Rossella Bolino. Confiscati all'ex presidente del gruppo misto in Regione oltre 12mila euro.

REGGIO EMILIA – L’ex presidente del gruppo Misto in Regione Emilia-Romagna, Matteo Riva, è stato condannato a due anni e a un anno e quattro mesi la sua collaboratrice Rossella Bolino. E’ la decisione del Gup Alberto Gamberini nel processo abbreviato che vedeva i due imputati per peculato per le spese del gruppo consiliare dell’assemblea legislativa, messe a rimborso tra giugno 2010 e dicembre 2011.

Sono state accolte le richieste del Pm Antonella Scandellari, titolare delle indagini coordinate anche dal procuratore aggiunto Valter Giovannini. I due sono stati condannati per alcune imputazioni, assolti per altre perché il fatto non sussiste e perché il fatto non costituisce reato. Per Bolino la condanna si riferisce limitatamente ad un rimborso per un viaggio a Lampedusa. Per Riva è stata disposta la confisca per equivalente di 12.243 euro. La Procura gli contestava complessivamente spese per circa 27mila euro.