Scandiano, ragazza muore dopo una lunga malattia

Sefa Enxhi, 21 anni, è deceduta mercoledì scorso al Santa Maria Nuova. Oggi alle 15 i funerali

SCANDIANO (Reggio Emilia)– La sua ultima foto del suo profilo Facebook la ritrae, ancora bellissima, segnata ma non vinta dalla malattia, in una corsia di ospedale. Sefa Enxhi, 21 anni, ha sfidato fino in fondo il terribile male che l’aveva colpita due anni fa e, appena il tre gennaio scorso, sul suo profilo Facebook si scambiava messaggi con le amiche e prometteva che sarebbe andata a trovarle appena uscita dall’ospedale.

E invece, purtroppo, come riportato stamattina dal Resto del Carlino, Sefa non ce l’ha fatta. Il suo cuore ha cessato di battere mercoledì sera all’ospedale Santa Maria Nuova. Ma il suo sorriso, segnato dalla malattia, resta su Facebook come una sfida beffarda al male che l’ha stroncata.

Sefa, che aveva studiato all’istituto Gobetti, era arrivata dall’Albania 15 anni fa. Il padre ha lavorato come carrellista alla ceramica Casalgrande Padana ed un volontario della Croce Rossa di Scandiano e la madre lavora in un’impresa di pulizia. La notizia della sua morte ha scosso tutti a Scandiano dove abitava con il padre, la madre e due sorelle in via Pistoni E Blosi.

Pieno di forza e di coraggio anche il suo ultimo messaggio sulla bacheca Facebook: “L’unica “cicatrice” che mi interessa davvero mostrare è la mia testa pelata. All’epoca della diagnosi avevo dei bellissimi e lunghi capelli neri. Ero una maniaca della cura dei capelli. Usavo uno shampoo delicato e nutriente. Niente era più importante dei miei capelli. Poi mi hanno presentato le sedute di chemio e il mondo ha cambiato prospettiva. Io sono cambiata. Ho guardato in faccia l’Abisso e gli ho ringhiato contro che la mia chioma sarebbe stata l’unica cosa che poteva prendersi. Cosi è stato. Regressione completa. I capelli hanno ripreso a crescere e che si fotta il burro di Karité. Sono bellissima così”.

Ieri in tanto le hanno reso l’ultimo saluto alla camera ardente del Magati di Scandiano dove il suo corpo è stato trasferito. E proprio da qui oggi alle 15 partirà il piccolo feretro per il cimitero di Scandiano.