S. Ilario, folle inseguimento: auto fermata a Reggio

Il conducente dell'Alfa Romeo, un 27enne pregiudicato e residente in provincia, era senza patente perché gli era stata ritirata per guida in stato di ebbrezza

REGGIO EMILIA – Inseguimento a folle velocità lungo la via Emilia. Venerdì mattina scorso, a S. Ilario, la polizia stradale ha intimato l’alt a un’Alfa Romeo il cui conducente non si è fermato e, anzi, ha aumentato la propria velocità forzando il posto di blocco e dirigendosi verso Reggio Emilia. Sul posto sono state chiamate come rinforzo anche le Volanti della polizia e altre forze dell’ordine. Lungo la via Emilia è iniziato un inseguimento a forte velocità che è terminato in pieno centro a Reggio Emilia.

Il conducente dell’Alfa Romeo, un 27enne pregiudicato e residente in provincia, era senza patente perché gli era stata ritirata per guida in stato di ebbrezza. Gli sono state elevate numerose sanzioni per guida pericolosa, sorpassi azzardati, mancato alt al posto di controllo e guida senza patente.

Sempre venerdì mattina un’altra pattuglia a Reggio Emilia ha controllato una Seat Alambra il cui conducente di 47 anni, residente a Parma, dopo i primi controlli è risultato essere senza patente dato che gli era stata revocata anni fa. Viaggiava anche senza assicurazione. Oltre ad essere stato denunciato per guida senza patente, la sua auto è stata sequestrata.

Venerdì pomeriggio, invece, la Stradale ha intercettato un’auto a Reggio che era ricercata perché era stata rubata a Brescia. Il veicolo è stato sequestrato. Sabato mattina invece, gli agenti della stradale di Guastalla hanno trovato a Reggio Emilia un autocarro Mitsubishi con cisterna, per il trasporto del gasolio, rubato il 7 gennaio scorso a Montecchio che è stato restituito ai titolari dell’azienda.

I controlli della polizia stradale, nella settimana appena trascorsa, disposti dal dirgente del comando Fabio Polichetti, hanno anche permesso di denunciare martedì scorso un colombiano di 24 anni, completamente ubriaco, che è finito in un fosso con la sua Alfa Romeo a Reggio Emilia, privo di patente e senza assicurazione.
I controlli continueranno nelle prossime settimane