Quattro Castella, inaugurata la nuova filiale Cna

Il sottosegretario Rossi taglia il nastro dei nuovi uffici in via Matilde di Canossa. Dallari, presidente Cna: “Troppa burocrazia soffoca le imprese”

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) -“Cna vuole dare il suo contributo per tutelare e incentivare lo sviluppo dell’imprenditoria locale investendo con un nostro presidio per la valorizzazione di un’area importantissima per l’economia reggiana, punto d’incontro tra l’eccellenza della produzione artigianale e industriale e le forti potenzialità del turismo e del commercio. Ma la politica deve darci una mano perché l’eccessiva burocrazia soffoca le imprese”. Queste le parole del presidente provinciale Cna Nunzio Dallari all’inaugurazione di questa mattina della nuova filiale Cna a Quattro Castella in via Matilde di Canossa 20 A/B.

Il Sottosegretario alla presidenza della Regione Emilia Romagna Andrea Rossi ha tagliato il nastro alla presenza anche del sindaco di Quattro Castella Andrea Tagliavini e del presidente Cna dell’Area Val d’Enza Giorgio Francia. L’inaugurazione rientra in un piano di riorganizzazione della presenza di Cna sul territorio provinciale: considerando la posizione e gli oltre 1.500 associati della zona, la sede di Quattro Catella è un punto di riferimento e di presidio per l’intera Val d’Enza e zona matildica. Uffici più grandi, comodi e funzionali per essere sempre più vicini alle imprese. Un’occasione, dunque, per consolidare le relazioni con gli Associati e mettere in campo delle azioni concrete per il rilancio dell’economia locale con progetti innovativi. Tanti infatti gli imprenditori presenti al taglio del nastro e alla visita dei nuovi uffici.

“Il patto di collaborazione che Cna ha istituito con le amministrazioni comunali – ha dichiarato il sindaco Andrea Tagliavini – è particolarmente forte a Quattro Castella, perché Cna non si limita a firmare protocolli ma si è sempre impegnata attivamente a trovare soluzioni concrete. È bello che all’inaugurazione di oggi siano presenti consiglieri sia di maggioranza che di opposizione a dimostrazione del fatto che il lavoro di squadra e la condivisione di progetti in grado di creare nuove opportunità di crescita e sviluppo per le nostre imprese è l’obiettivo tanto dell’associazione quanto dell’amministrazione”.

Il sottosegretario alla presidenza regionale Andrea Rossi ci ha tenuto a sottolineare che la presenza delle istituzioni all’inaugurazione è anche un modo per ristabilire “un patto di fiducia tra la politica e i cittadini, che deve passare per forza di cose dalla semplificazione burocratica. La burocrazia, concordo con il presidente Dallari, è un vero ostacolo per l’imprenditoria italiana. Bisogna snellire le procedure per far ripartire l’economia e favorire gli investimenti produttivi”.

La nuova filiale sorge a pochi passi dalla zona industriale di via Don Milani dove ad aprile dello scorso anno è stato inaugurato il primo distretto tecnologico della provincia reggiana, nato da un progetto pilota promosso da Cna Reggio Emilia che ha dotato della banda ultra larga una ventina di aziende, come ha ricordato orgoglioso il presidente Cna Area Val d’Enza Giorgio Francia: “Sono contento che l’associazione che ho il privilegio di rappresentare nella mia area, dia la giusta attenzione al territorio e si esponga per valorizzare le nostre eccellenze. Con il progetto banda larga di Cna siamo diventati anche un esempio da seguire. Se n’è accorta anche la Regione, che ha preso il progetto Cna come modello da estendere in tutte le zone artigianali della regione. Solo pochi giorni fa ho ricevuto un invito dal comune di Medolla per portare la mia testimonianza insieme al sindaco Tagliavini sul “modello Quattro Castella”.