Muore su una pista da motocross davanti alla sua famiglia

Enrico Bertazzoni, 47 anni, è rimasto ucciso dopo un salto a Torre dè Picenardi a Cremona

RIO SALICETO (Reggio Emilia) – Un imprenditore di 47 anni di Rio Saliceto, Enrico Bertazzoni, è morto ieri pomeriggio a Cremona sulla pista da motocross di Torre dè Picenardi dove stava correndo insieme al figlio Kevin. Sul luogo della tragedia c’erano anche la figlia e la moglie dell’uomo.

L’uomo è caduto a terra verso le 13,45 mentre stava facendo un giro di prova sulla sua moto, rimanendo ucciso nell’impatto. Pierluigi Andronio, presidente dell’Associazione sportiva dilettantistica che gestisce il campo ha ricostruito così l’accaduto: “Bertazzoni stava provando la sua moto, ha fatto un salto normalmente, solo che è atterrato di traverso, lateralmente. La moto si è poi capottata finendo contro la recinzione, ma lui è finito sul fondo della pista”.

Le prove libere sul circuito sono state subito fermate e sul posto sono arrivati i soccorritori inviati dal 118 che hanno tentato di rianimare l’uomo purtroppo senza successo.