Quantcast

Luzzara, famiglia intossicata dal monossido di carbonio

Un uomo di 40 anni, la moglie e i suoi due figli si sono sentiti male nella loro casa di via Argini Vecchi a Casoni. Lo stabile è stato dichiarato inagibile

LUZZARA (Reggio Emilia) – Un uomo di 40 anni, sua moglie e i suoi due figli di undici e tredici anni, sono rimasti intossicati ieri nella loro casa di via Argini Vecchi a Casoni di Luzzara. Sul è arrivato anche il sindaco Costa che, in seguito al sopralluogo dei vigili del fuoco, ha emesso un’ordinanza di inagibilità per carenze all’impianto di riscaldamento ed elettrico della casa in cui abita la famiglia insieme ad altre tre famiglie di origine indiana.

Ieri mattina, quando la famiglia si è svegliata, il bambino di undici anni si è sentito male. E’ stato subito chiamato il 118. Quando i sanitari sono arrivati sul posto si sono resi conto che la famiglia era stata intossicata dal monossido di carbonio. Padre, madre e i due figli di 11 e 13 anni sono stati portati in ospedale e, in particolare, i bambini sono stati mandati all’ospedale di Fidenza per il trattamento nella camera iperbarica. Ora sono fuori pericolo e sono stati riportati all’ospedale di Guastalla dove ci sono anche il padre e la madre.