Investe uomo in scooter e fugge: trovata grazie ai testimoni

La 45enne ucraina aveva travolto con la sua Peugeot 206, ieri sera all'incrocio tra via Emilia all'Angelo e il lungo Crostolo, un 41enne nigeriano. Denunciata per omissione di soccorso

REGGIO EMILIA – Investe uno scooterista e si allontana senza prestare soccorso: rintracciata grazie all’aiuto di un testimone, è stata denunciata per fuga in caso d’incidente con lesioni e omissione di soccorso.

L’incidente si è verificato ieri alle 20, all’incrocio tra via Emilia all’Angelo e il lungo Crostolo. Una Peugeot 206, condotta da una cittadina ucraina di quarantacinque anni, stava percorrendo la via Emilia in direzione del centro città quando, nel tentativo di svoltare in via Ferrari, nonostante il divieto, ha investito uno scooter condotto da un cittadino nigeriano di 41 anni diretto verso Pieve.

L’automobilista si è dileguata senza curarsi del quarantunenne caduto sull’asfalto. Un’indifferenza che non hanno mostrato i testimoni dell’accaduto, alcuni dei quali hanno avuto la prontezza di riflessi di annotare la targa della vettura in fuga. Agli agenti della Polizia municipale, giunti sul posto per i rilievi di legge, sono dunque bastati pochi accertamenti per rintracciare la conducente della vettura.

Lievi le lesioni riportate dallo scooterista, trasportato d’urgenza al Pronto soccorso del Santa Maria Nuova: l’uomo è stato giudicato guaribile in cinque giorni. La donna, rintracciata immediatamente dagli agenti, si è presentata questa mattin all’interno degli uffici della Municipale, dove è stata denunciata per fuga in caso d’incidente con lesioni e omissione di soccorso. A carico della quarantacinquenne anche i verbali per l’omessa precedenza ai veicoli provenienti da destra e per il mancato rispetto degli obblighi imposti dalla segnaletica.