Quantcast

Il M5S: “Sedute d’aula on line? Sono ferme al 2014”

Il consigliere comunale Cantamessi: "Flop trasparenza, sul sito del Comune scrivono disservizio"

REGGIO EMILIA – A Reggio Emilia riparte oggi, dopo la pausa natalizia, il consiglio comunale. Ma per il Movimento 5 stelle l’anno nuovo non ha portato anche le attese novita’ su trasparenza e snellimento dei lavori in sala del Tricolore. I grillini lo segnalano in un’interrogazione in cui fanno presente che “se per i primi, dopo grandi lungaggini, e’ stato adottato il sistema ”Alfresco” per condividere i documenti coi consiglieri comunali, questo tuttora presenta delle grosse problematiche e i cittadini continuano a non aver modo di conoscere quello che viene fatto dai loro amministratori”.

Inoltre “con l’inizio di questa consiliatura l”amministrazione ha deciso di condividere online le registrazioni audio dei Consigli comunali. Peccato che il buon proposito sia durato molto poco in quanto le registrazioni arrivano fino marzo 2014 e poi piu’ nulla”. Da allora, spiegano i consiglieri, “sul sito del Comune compare solo un laconico messaggio di disservizio”.

Infine, denuncia il M5s, “il Pd non ha adottato ”OpenMunicipio” come previsto da una sua stessa mozione dalla scorsa consiliatura e i cittadini reggiani che volessero documentarsi e mantenersi informati a livello informatico, non ne hanno la benche’ minima possibilita’”. I 5 stelle promettono quindi di continuare a “chiedere conto di queste gravi carenze”, e in particolare delle registrazioni mancate del Consiglio. Chiedendo inoltre alla giunta di rendere disponibili anche i resoconti delle commissioni.