Festa del Tricolore, ridotte le transenne: il programma

Saranno 110 le bandiere portate dagli studenti delle superiori per celebrare il 219esimo anniversario del Primo Tricolore. Tre paracadutisti si lanceranno portando il vessillo nazionale dal cielo e ci saranno luci tricolori per i ponti di Calatrava e la fontana del Valli

REGGIO EMILIA – Per la Giornata nazionale della Bandiera e il 219° Anniversario del Primo Tricolore – la celebrazione del 7 gennaio che vedrà a Reggio Emilia la partecipazione della presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini – il Comune ha messo in campo alcune novità con le quali intende accrescere la partecipazione dei cittadini.

La disposizione delle transenne in piazza Prampolini, uno dei luoghi pubblici in cui si svolge la manifestazione, è prevista notevolmente ridotta rispetto al passato, cioè limitata al minimo indispensabile: saranno soltanto alle spalle della Compagnia interforze schierata per gli onori militari e, per qualche metro, alle spalle del palco. Le altre parti dell’area, in cui potrà aumentare lo spazio a disposizione di pubblico e scolaresche, saranno libere da barriere, pur nel rispetto della zona centrale della piazza, dove si svolgono le varie fasi dell’incontro: onori militari, alzabaniera, esecuzione dell’Inno di Mameli e atterraggio – condizioni meteo permettendo – di un team di tre paracadutisti dell’Esercito con il Tricolore italiano, altra novità che costituisce un ulteriore elemento di attrattività della manifestazione.

Tricolore protagonista naturalmente anche a terra, con 110 studenti di tre scuole superiori reggiane – Motti, Filippo Re e Nobili – che si disporranno lungo il perimetro della piazza, portando altrettante bandiere Tricolori rese disponibili dall’Associazione nazionale Comitato primo Tricolore. Le bandiere saranno distribuite prima dell’inizio delle celebrazioni dal presidente dell’Associazione, Otello Montanari, nella vicina Galleria Santa Maria. Per assistere agli interventi istituzionali al teatro Municipale ‘Romolo Valli’, sono ancora prenotabili (fino a martedì, rivolgendosi all’Urp Comune Informa di via Farini 2/1) dai cittadini parte dei 100 posti messi a disposizione del pubblico.

Con la Bodrini, ai tre principali momenti delle celebrazioni della mattina – gli eventi in piazza Prampolini, l’incontro con gli studenti in Sala del Tricolore (a invito) e gli interventi istituzionali al teatro Municipale ‘Romolo Valli’ – partecipano il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi; il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini; il presidente della Provincia Giammaria Manghi. In occasione della Giornata nazionale della bandiera, infine, i ponti di Calatrava e la fontana del teatro Valli saranno illuminati con i colori della bandiera italiana le sere del 6 e del 7 gennaio.

Ad anticipare il programma della giornata, dalle 11 alle 11.15, sarà il suono della Campana civica, grazie all’Unione campanari reggiani. Le celebrazioni inizieranno alle 11.30 in piazza Prampolini, con la cerimonia alla presenza della presidente Boldrini e delle autorità civili e militari. Alla cerimonia in piazza, presente il comandante regionale dell’Esercito, generale di Brigata Cesare Alimenti, parteciperà una Compagnia di formazione interforze articolata su cinque plotoni, composta dal comandante, a cura del reggimento Genio ferrovieri di Castelmaggiore (Bologna) e da un plotone per ciascuno dei seguenti corpi militari: reggimento Genio ferrovieri, Marina Militare a cura del dipartimento marittimo dell’Alto Tirreno, Aeronautica Militare con la prima Brigata Aerea operazioni speciali di Cervia (Ravenna), Arma dei Carabinieri a cura del Comando legione Carabinieri Emilia- Romagna, Guardia di finanza a cura del Comando regionale Emilia-Romagna.

La fanfara della Brigata Paracadutisti “Folgore” eseguirà l’Inno nazionale e scandirà i momenti della cerimonia. E’ prevista, quale ulteriore segno di solennità, la presenza della Bandiera di guerra del Reggimento Genio ferrovieri. Inoltre, sarà portato il Medagliere dell’Istituto del Nastro Azzurro – cui appartengono i combattenti decorati al Valor militare – i Medaglieri ed i Labari delle Associazioni combattentistiche e d’Arma.

La manifestazione proseguirà, alle 12, nella storica Sala del Tricolore, con la consegna della Costituzione italiana a delegazioni di studenti (l’accesso alla Sala sarà  possibile su invito, con tessera-pass rilasciata dal Comune di Reggio Emilia).
Alle 12.30, nel teatro Municipale Romolo Valli in piazza Martiri del 7 luglio, si svolgerà  l’incontro della presidente Laura Boldrini con studenti, associazioni, cittadini e gli altri rappresentanti istituzionali. Qui interverranno il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, il presidente della Provincia Giammaria Manghi, il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. A chiudere, l’intervento della stessa presidente della Camera, Boldrini.

Sono stati resi disponibili per i cittadini 100 posti al teatro Municipale Valli, posti che potranno così unirsi agli studenti delle scuole e alle altre persone invitate. I cittadini interessati a partecipare all’incontro al ‘Valli’ potranno prenotare il loro posto fino a martedì 5, rivolgendosi all’Urp Comune Informa di via Farini 2/1, orari di apertura: martedì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 18. Le prenotazioni saranno possibili fino ad esaurimento posti disponibili. Gli interessati dovranno fornire nome, cognome, luogo e data di nascita, numero di Carta d’identità. Verrà loro consegnato un pass da conservare e presentare all’ingresso del teatro ‘Valli’. Altre iniziative promosse nell’ambito della Festa del Tricolore

Nel pomeriggio del 7 gennaio, il programma delle iniziative dedicate al 219° anniversario del Primo Tricolore prevede, alle 15.30, nella Sala del Tricolore, una cerimonia promossa dall’associazione nazionale ‘Comitato Primo Tricolore’, Zonta International Reggio Emilia e Panathlon international Reggio Emilia, con l’intervento del giornalista Mattia Mariani sul tema “Il Primo Tricolore – Reggio Emilia animatrice”. Seguirà la consegna dei premi “Primo Tricolore”.

Giovedì 7 gennaio sarà possibile visitare il Museo del Tricolore, all’interno del palazzo municipale, che effettuerà un’apertura straordinaria dalle 13 alle 19.