Quantcast

Dieci mostre da non perdere nel 2016

Un anno ricco di arte con tantissime proposte interessanti

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Nella prima parte di questo nuovo anno sono previste molte mostre d’arte interessanti. Di seguito una breve carrellata dei nostri consigli.
A Torino due mostre già iniziate: direttamente dal museo d’Orsay di Parigi Monet con 40 opere dell’artista alla Galleria d’Arte Moderna e Contempornea  fino al 31 gennaio (da martedì a domenica dalle 10 alle 19.30, ingresso 12 euro); Matisse e il suo tempo a Palazzo Chiablese fino al 15 maggio che mette in evidenza con confronti visivi e mezzi tecnologici gli artisti a lui contemporanei e le influenze ricevute (da lunedì pomeriggio a domenica, ingresso 13 euro).

A Pavia Picasso e le sue passioni a Palazzo Vistarino fino al 20 marzo con oltre 200 opere tra disegni, ceramiche e oli (da lunedì pomeriggio a domenica, ingresso 12 euro). Forlì ci regala dal 13 febbraio fino al 26 giugno ai Musei San Domenico una mostra di grande interesse Piero della Francesca, indagine su un mito non solo perché dedicata a un grande maestro con un buon numero di opere presenti, ma anche per il confronto con altri artisti del primo Rinascimento come Beato Angelico, Paolo Uccello, Domenico Veneziano e Andrea del Castagno (da martedì a domenica, ingresso 12 euro).

Sempre il 13 febbraio a Milano al Palazzo Reale apre la mostra Simbolismo. I fiori del male con le opere di Segantini, Redon, Bocklin, Moreau, James affiancate dalle parole di Baudelaire o dalle musiche di Debussy o Wagner. Sempre a Milano dal 24 marzo all’ 11 settembre al Museo delle culture viene inaugurata la mostra dedicata a Joan Mirò.

A Roma dal 15 marzo al 26 giugno Correggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento, mostra attesissima alle Scuderie del Quirinale che presenterà le opere degli artisti parmensi della prima metà del cinquecento che influenzarono gli artisti romani dell’epoca successiva.

Dal 18 giugno al 3 luglio sul Lago d’Iseo l’artista bulgaro francese Christo presenterà un’incredibile installazione intitolata The Floating Piers che consiste in un confronto con la Natura attraverso un effimero sistema modulare di pontili gialli installati a formare una passeggiata di oltre tre chilometri che si snoderà a pelo d’acqua nel suggestivo panorama.

Per i 500 anni dell’Orlando furioso di Ludovico Ariosto, Ferrara celebra il visionario poema con una bellissima rassegna allestita a Palazzo dei Diamanti dal 24 settembre all’8 gennaio 201 dal titolo Orlando Furioso. 500 anni. Per raccontarlo, una selezione di capolavori di Giovanni Bellini, Mantegna, Giorgione, Raffaello, Leonardo, Michelangelo, Tiziano e poi incisioni, arazzi, libri e manufatti di straordinaria bellezza e preziosita’.

Il 29 ottobre apre infine a Treviso, negli spazi del Museo di Santa Caterina, Storia dell’impressionismo. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin, che espone 120 opere provenienti dalle maggiori collezioni internazionali.

Più informazioni su