Cerreto, in piazza con un coltello in mano: denunciato

E' un operaio trentenne di Collagna che girava in piazzale del lago con un coltellino lungo dieci centimetri in mano

COLLAGNA (Reggio Emilia) – Impegnati per una serie di liti tra ragazzi ubriachi la notte dei festeggiamenti di fine anno, ai carabinieri di Collagna e del nucleo radiomobile della compagnia di Castelnovo Monti non è passata inosservata la presenza di un operaio 30ennne di Collagna che, estraneo alle liti, girava nella piazza gremita di giovani impugnando un coltellino.

Subito fermato e privato del coltellino in suo possesso, della lunghezza di una decina di centimetri di cui 4 di lama è stato condotto in caserma ed è stato denunciato con l’accusa di porto abusivo di armi. La vicenda risale alla notte di Capodanno dove in Piazzale del Lago a Cerreto, gremito di giovani intenti a festeggiare il nuovo anno, sono intervenuti i militari per una serie di liti segnalate tra gruppi differenti di giovani.