Centro massaggi cinese chiuso per prostituzione

L'attivita' di via Gorizia era svolta da tre donne cinesi che applicavano "dei veri e propri tariffari a seconda delle prestazioni"

REGGIO EMILIA – E’ stato posto sotto sequestro l’ennesimo centro massaggi cinese in cui, in realtà, si esercitava la prostituzione. Negli ultimi giorni gli agenti della squadra mobile si sono appostati e hanno intercettato vari clienti che andavano al centro estetico Giulia Sas di Ly Yuzhu & C di via Gorizia.

L’attivita’ era svolta da tre donne cinesi che, in base ai riscontri ottenuti con indagini e appostamenti dagli investigatori nell’ambito dell’operazione “End”, applicavano “dei veri e propri tariffari a seconda delle prestazioni”.

Tra i clienti, di eta’ varie, anche professionisti giunti in citta’ per lavoro. Amministratori e titolari dei centri sono stati denunciati per favoreggiamento della prostituzione.

Otto centri massaggi cinesi, in cui in realta’ esercitavano prostitute, sono stati sequestrati negli ultimi mesi dalla squadra Mobile della Polizia.