Brogli elettorali, chiesto il rinvio a giudizio per Drammis

Il pm Chiesi vuole il processo per il presidente del seggio numero 7 di viale Montegrappa

REGGIO EMILIA – Il pm Isabella Chiesi ha chiesto il rinvio a giudizio per Pietro Drammis, presidente del seggio numero 7 di viale Montegrappa, per brogli elettorali che sarebbero avvenuti durante le elezioni comunali del 2014.

Le indagini della Digos della questura appurarono che le manomissioni riguardarono 31 schede, nelle quali vennero aggiunge da una mano diversa – ma sempre la stessa tra una scheda e l’altra – le preferenze. I nomi indicati erano sempre gli stessi, ovvero quelli Salvatore Scarpino e Teresa Rivetti entrambi del Pd.