Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Allarme terrorismo a Monaco, caccia a sette iracheni

Il ministro dell'Interno della Baviera: "Si temeva attacco suicida dell'Isis"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La polizia tedesca sta dando la caccia in queste ore a sette iracheni residenti a Monaco sospettati di voler colpire la notte di capodanno le stazioni ferroviarie, quella di Monaco e quella della vicina Pasing: lo ha reso noto l’emittente radiotelevisiva pubblica Bayerischer Rundfunk del Land tedesco della Baviera, secondo quanto scrivono i media del Paese. I sette sarebbero già noti alla polizia. Sempre secondo l’emittente, ad informare le autorità tedesche sarebbero stati i servizi segreti americani, oltre a quelli francesi.

Si temeva che attentatori suicidi dell’Isis potessero colpire una delle due stazioni di Monaco chiuse ieri sera. E’ quanto ha detto il ministro dell’Interno della Baviera, secondo quanto riferisce la Bbc. Il capo della polizia ha aggiunto che informazioni ricevute parlavano di cinque o sette militanti. Le due stazioni sono state riaperte.

“Sono felice che fino a questo momento nulla sia accaduto e spero che continui così” ha detto il ministro Joachim Herrmann in una conferenza stampa in cui ha citato le stazione centrale di Monaco e quella di Pasing come possibili obiettivi dell’attacco. Le due stazioni sono state riaperte questa mattina poco prima delle quattro, come ha annunciato la polizia della città bavarese in un tweet. Il ministro ha aggiunto che le informazioni provenivano da “un’agenzia di intelligence amica”. Secondo media locali citati dalla Bbc, si tratterebbe dei servizi francesi.

Più informazioni su