Tirocini formativi in cooperativa con “Attiva Giovani”

Al via la seconda edizione del progetto promosso da Coop Consumatori Nordest e Alleanza delle Cooperative Italiane. Nel 2015 raccolti a Reggio Emilia 149.496 euro e avviati 38 tirocini; coinvolte 30 cooperative

REGGIO EMILIA – È stata presentata ieri la seconda edizione del progetto “Attiva Giovani”, promosso da Coop Consumatori Nordest e Alleanza delle Cooperative Italiane di Reggio Emilia. Il progetto ha un’importante particolarità: s’inserisce all’interno del Catalogo punti di Coop Consumatori Nordest ed è un modo concreto e diretto per i soci Coop di prendersi cura della comunità e del territorio. Con “Attiva Giovani” si vogliono avviare tirocini formativi per giovani disoccupati e inoccupati dai 18 ai 34 anni in cooperative nel territorio provinciale. La fascia di età nella nuova edizione è stata ampliata, per permettere un maggior coinvolgimento di giovani. I tirocini andranno da un minimo di tre a un massimo di sei mesi.

La raccolta punti Coop Consumatori Nordest consente ai soci di finanziare l’attivazione di  tirocini. I soci potranno scegliere di trasformare i punti in azioni concrete di solidarietà locale con una modalità già consolidata da Coop Consumatori Nordest in 15 anni di “Vantaggi per la Comunità”. Hanno firmato la convenzione che da il via al progetto il direttore soci di Coop Consumatori Nordest Claudio Toso, il presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane di Reggio Emilia Luca Bosi, il presidente di Legacoop Emilia Ovest Andrea Volta e il direttore di Confcooperative Giovanni Teneggi.

“L’edizione 2015 – spiega Claudio Toso – ha dato risultati straordinari. Il progetto, partito in via sperimentale nel 2014 a Mantova, in collaborazione con Legacoop e Confcooperative, si è poi ampliato alle province di Reggio Emilia, Parma e Piacenza. Nel 2015 a Reggio Emilia sono stati raccolti 149.496 euro, che hanno reso possibile l’attivazione di 38 tirocini in 30 cooperative sociali e di comunità. I punti di forza del progetto sono la risposta a bisogni concreti del territorio e il forte coinvolgimento dei soci e dei dipendenti dei punti vendita. Complessivamente, nelle quattro province, sono stati raccolti 327.224 euro”.

“I risultati dell’edizione 2015 – hanno aggiunto Bosi, Volta e Teneggi – non possono che essere uno stimolo per le cooperative che si impegnano ad ospitare i tirocini e che sono parte attiva nel progetto. Per il 2016 si è deciso di ampliare le categorie di cooperative coinvolte, che saranno cooperative sociali, cooperative che operano in ambito sociale, culturale, sportivo, imprese sociali e cooperative di comunità. Questo progetto permette a molti giovani, diversi anche con profili medio-alti, di avvicinarsi al mondo del lavoro facendo una utile esperienza in cooperative dinamiche”.

Sono intervenute alla conferenza stampa anche due tirocinanti, Valentina Grano e Maria Vulcano, che stanno effettuando il tirocinio formativo rispettivamente nella cooperativa sociale Panta Rei e al Consorzio Quarantacinque. Il progetto si avvale per la gestione dei tirocini degli enti di formazione di Confcooperative (Irecoop) e Legacoop (Demetra). Il numero dei tirocini attivati, per i quali è prevista un’indennità mensile di 500 euro, dipenderà da quanto sarà destinato dai soci Coop al progetto. Per informazioni rivolgersi a attivagiovani2015@gmail.com.