Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Sgarbi, il video: “Stavo per morire e non lo sapevo”

Il racconto di Sgarbi in un video pubblicato su Facebook che lo riprende sul letto d'ospedale del policlinico di Modena, dove è ricoverato dopo il malore della scorsa notte

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Vittorio Sgarbi è stato colpito da un’ischemia al cuore mentre era in viaggio in auto da Brescia verso Roma: è stato sottoposto ad un intervento di angioplastica la scorsa notte nel Policlinico di Modena, dove è attualmente ricoverato in terapia intensiva.  “Il paziente è attualmente in buone condizioni – ha riferito il direttore del reparto di Cardiologia prof.Giuseppe Boriani, nel bollettino medico – e dovrà rimanere a riposo alcuni giorni presso la Cardiologia per la convalescenza”.

Sgarbi in video: “”Mi hanno detto: se lei non si fosse fermato, entro mezz’ora sarebbe morto”
“Mi hanno detto: se lei non si fosse fermato, entro mezz’ora sarebbe morto. Quindi ero vicino alla morte e non ne ho avuto la consapevolezza. Perché si sarebbe interrotto il flusso di sangue nella coronaria e io, non fermandomi, sarei morto. Sono stato veramente vicino a morire dopo mezz’ora”. Lo racconta Sgarbi in un video pubblicato su Facebook che lo riprende sul letto d’ospedale del policlinico di Modena, dove è ricoverato dopo il malore della scorsa notte.

“Andremo avanti, l’operazione è riuscita bene e adesso aspetto. Ci sarà un’altra parte di operazione e di cure, poi tornerò a rappresentarmi”, promette il critico d’arte. Che nel breve filmato ricostruisce la nottata: “Durante un incidente stradale uno può avere la sensazione che è sul punto di morire, e poi esce indenne e questo è capitato anche a me, per fortuna. Ma la situazione di questa notte è ben diversa. Io ho provato un dolore abbastanza forte e ho pensato che passasse. Dopo mezz’ora ho valutato l’anomalia e ho detto al mio autista di uscire a Modena dove c’è un policlinico, dove sono in questo momento, con dei medici specializzati sulle cure del cuore. Arrivato al pronto soccorso mi hanno rapidamente fatto quest’operazione per l’ischemia che avevo. Quindi ho avuto l’intuizione giusta di fermarmi”.

Più informazioni su