Roteglia, ubriaco alla guida semina panico nel paese: denunciato

Ritirata la patente a un 37enne che da giorni guidava ubriaco la Volkswagen Polo del padre nel centro della frazione

CASTELLARANO (Reggio Emilia) – Ubriaco da giorni, seminava il panico in paese alla guida dell’auto del padre. Un 37enne di Roteglia è stato denunciato dai carabinieri di Castellarano dopo che molti cittadini avevano segnalato la sua condotta di guida pericolosa su una Volkswagen Polo.

Ora il 37enne rischia una maxi multa pari a circa 6.000 euro e un anno di carcere dato che è stato fermato alla guida con un tasso alcolico pari a quasi 4 volte quello limite consentito sancito in 0,5 g/l. I carabinieri di Castellarano da giorni gli davano la caccia senza riuscire a “beccarlo” con le mani nel sacco l’altra sera si sono appostati e, dopo averlo visto uscire da un bar e balzare alla guida dell’auto, l’hanno fermato nei pressi di una rotonda che si apprestava a imboccare contromano.

Le segnalazioni dei cittadini lo indicavano zigzagare per le vie del centro del paese dove sfrecciava a folli velocità, sorpassare in curva andare contromano insomma compiere una serie di infrazioni che fortunatamente non hanno avuto conseguenze per nessuno. Quando l’altra sera è stato fermato dai carabinieri alla guida dell’oramai famigerata Polo, a stento si reggeva in piedi: sottoposto all’alcoltest è risultato aver un tasso alcolico pari a 2,3 g/l. C

ondotto in caserma è stato denunciato e poi riaffidato ai suoi genitori dopo essere stato privato della patente di guida. Solo il mese scorso sempre a Castellarano gli stessi carabinieri avevano denunciato per analogo reato un artigiano modenese che ubriaco aveva perso il controllo della macchina operatrice invadendo la corsia di opposta percorrenza dove urtava un’autovettura proveniente dal senso opposto abbattendo la segnaletica stradale, cartellonistica pubblicitaria, illuminazione pubblica e danneggiando 3 autovetture in sosta nel parcheggio di una concessionaria d’auto.