Quantcast

Reggio: attive in provincia 65 start up innovative

I dati della Camera di commercio che venerdì dedica un seminario al ventaglio di opportunita' offerte per la crescita di questo tipo di aziende

REGGIO EMILIA – C’e’ voglia di innovazione a Reggio Emilia. Le imprese start up dedicate a questo settore, in crescita negli ultimi mesi, sono ad oggi 65 in provincia, e rappresentano oltre il 10% di quelle iscritte nella sezione speciale del registro imprese delle Camere di Commercio dell’Emilia-Romagna. A loro la Camera di commercio reggiana dedica venerdi’ prossimo (18 dicembre) un seminario in cui sara’ illustrato il ventaglio di opportunita’ offerte per la crescita di questo tipo di aziende.

L’evento e’ realizzato in collaborazione con la Regione, Aster e Reggio Emilia Innovazione. L’appuntamento e’ nella sede dell’ente camerale di Palazzo Scaruffi a partire dalle 9,30. Tra gli argomenti piu’ caldi del seminario lo specifico bando regionale in fase di pubblicazione rivolto specificatamente alle start up innovative, la piattaforma crowdfunding “Kick-Er” di Aster e i servizi dell’incubatore certificato Reggio Emilia Innovazione.

“Le esigenze di una start up innovativa- sottolinea il presidente della Cciaa reggiana Stefano Landi- si differenziano in modo sostanziale da quelle presenti in altre imprese, a partire dai servizi e dalle risorse necessarie per lo sviluppo di un’idea”. Proprio “per questo, e alla luce di uno sviluppo di start up tecnologiche che si e’ fatto rilevante – aggiunge Landi – abbiamo avviato un percorso di informazione e formazione diffusa, di cui il prossimo incontro e’ una prima importante espressione”.

La partecipazione al seminario e’ gratuita e aperta a tutti, aziende, professionisti e privati. Per motivi organizzativi e’ pero’ consigliabile l’iscrizione online sul sito www.re.camcom.gov.it.