Quantcast

Le eccellenze di Albinea a Brindisi per ringraziare l’operaio

Il sindaco Nico Giberti, colpito dalla generosità di Gianni Chirizzi, che per la piccola Vanessa si è trasformato in Babbo Natale, ricambia il gesto inviando prodotti alimentari tipici

ALBINEA (Reggio Emilia) – La vicenda della lettera scritta a Babbo Natale dalla piccola albinetana Vanessa Bolondi, arrivata nelle mani di Gianni Chirizzi dopo un volo di 800 chilometri, non ha lasciato indifferente l’amministrazione comunale di Albinea.

La letterina, spedita da Scandiano il 22 dicembre dove c’era un Babbo Natale che le spediva con dei palloncini, era atterrata al Petrolchimico di Brindisi il 25 dicembre dove un operaio l’aveva raccolta. La lettera conteneva tutta una serie di regali, piuttosto lunga, che la bimba chiedeva a Babbo Natale.

Il Cral degli operai, dato che sulla lettera c’era anche l’indirizzo della bambina, ha aperto una colletta per acquistare tutti i doni elencati e non ricevuti da Vanessa.

Appena appresa la notizia, il sindaco Nico Giberti si è subito messo sulle tracce dell’operaio brindisino, “protagonista di un episodio di generosità non scontata – commenta il primo cittadino – Un gesto che ci ha colpito profondamente e di cui condividiamo lo spirito. Per questo, in segno di riconoscenza, abbiamo deciso di inviare in dono al signor Chirizzi una selezione di prodotti tipici del nostro territorio a nome di tutti cittadini di Albinea. Riconoscere e premiare questo esempio di altruismo consente a tutti noi di rinnovare la consapevolezza del valore di una comunità unita e solidale, valore oggi più che mai essenziale”.