Quantcast

Gualtieri, tentata estorsione: denunciati sei giovanissimi

Hanno fra i 17 e i 20 anni: chiedevano 500 euro a un 60enne del paese per restituirgli lo scooter rubato. Si sono difesi così: "Volevamo fare uno scherzo"

GUALTIERI (Reggio Emilia) – Sei giovani, fra i 17 e i 20 anni, sono accusati di tentata estorsione nei confronti di un 60enne reggiano. E’ stato il 60enne di Gualtieri a presentarsi ai carabinieri del suo paese denunciando una richiesta estorsiva per la restituzione del suo ciclomotore che gli avevano rubato in maggio.

L’uomo aveva ricevuto alcune telefonate nel corso delle quali l’anonimo interlocutore pretendeva 500 euro come somma per la restituzione del ciclomotore. La vittima inizialmente ha pensato ad uno scherzo ma, quando a distanza di 20 giorni ha ricevuto un’analoga, telefonata si è preoccupato decidendo di rivolgersi ai carabinieri del paese dove ha sporto denuncia.

Le indagini hanno portato a identificare i responsabili della richiesta estorsiva in 6 giovanissimi reggiani ora finiti nei guai per il reato di concorso in tentata estorsione. “Volevamo fare uno scherzo”. Questa la giustificazione dei sei 6 ragazzi. Una giustificazione tardiva è giunta solo dopo le contestazioni mossegli dai carabinieri che comunque non è bastata per evitargli la denuncia operata a loro carico per il reato di tentata estorsione.