Quantcast

Corso Garibaldi, arrestato con quattro etti di hascisc in casa

In manette uno spacciatore egiziano di 37 anni. Nel suo appartamento venivano anche a rifornirsi spacciatori di alcune zone del centro

REGGIO EMILIA – La polizia municipale ha arrestato ieri mattina per spaccio un egiziano di 37 anni, Adel Ahmed Lofti Nabil, residente in Corso Garibaldi 47, per detenzione ai fini di spaccio. Nel suo appartamento aveva quattro etti di hascisc.

L’operazione ha avuto origine dalle numerose segnalazioni, pervenute al Comando, da parte di residenti e commercianti, circa il probabile smercio di sostanze stupefacenti, sia di giorno che di notte, nella zona compresa tra corso Garibaldi, via Porta Brennone, via Blasmatorti e via Panciroli.

Questo ha indotto gli agenti a svolgere diversi servizi di osservazione, che hanno portato ad individuare l’abitazione utilizzata come “base” per lo spaccio nella zona, nonché l’identità del suo occupante. Nel corso degli appostamenti, gli agenti hanno potuto notare anche un notevole andirivieni di giovani di origine nordafricana, noti come spacciatori di sostanze stupefacenti, nelle zona di teatro Municipale Valli, parco del Popolo e parco Cervi.

Per questo motivo ieri mattina hanno effettuato una perquisizione domiciliare nell’appartamento di corso Garibaldi 47, operazione che ha portato al rinvenimento di quasi quattro etti di hascisc. Il cittadino egiziano è stato arrestato per detenzione illegale di sostanze stupefacenti. La sostanza stupefacente è stata sequestrata.