Quantcast

Anziani scoprono i truffatori grazie ai consigli dei carabinieri

A Toano, Castelnovo Monti e Guastalla tre ultraottantenni, presi di mira da truffatori, sono riusciti ad evitare che li raggirassero

REGGIO EMILIA – A Toano, Castelnovo Monti e Guastalla tre ultraottantenni, presi di mira da truffatori, sono riusciti ad evitare che li raggirassero grazie ai consigli impartiti dai carabinieri durante gli incontri promossi nel reggiano dall’Arma. Hanno messo in fuga i truffatori che, in tutti e tre i casi, sostenendo che erano necessari controlli in seguito a una fuga di gas, invitavano i padroni di casa a riporre gli ori in freezer per evitare che si ossidassero.

Oltre a sventare il colpo, le vittime hanno dato anche un valido contributo alle investigazioni fornendo una descrizione dettagliata del malvivente che potrebbe essere utile alla sua identificazione.

Nelle ultime settimane i militari dell’Arma della provincia di Reggio Emilia hanno incontrato la popolazione nelle sedi circoscrizionali, nei centri sociali e nei circoli e nelle chiese invitando i cittadini, specie gli anziani, a una maggior attenzione contro le truffe.

L’intensificazione della campagna preventiva dei carabinieri del Comando provinciale di Reggio Emilia contro le truffe agli anziani, che sta vedendo i carabinieri “catechizzare” le possibili vittime  anche dal pulpito delle chiese, al termine delle messe domenicali, sta incominciando dunque a portare i primi risultati.