Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Parigi, blitz delle teste di cuoio: uccisa mente stragi

’azione della polizia francese partita alle 4.30 del mattino in un covo di terroristi: due morti, una donna kamikaze e un terrorista. Secondo un giornale belga sarebbe Abaaoud, considerato la mente degli attentati di Parigi. Arrestate 7 persone

Più informazioni su

PARIGI – Blitz all’alba a Saint-Denis, la banlieue di Parigi, dove la polizia – grazie a un cellulare dei kamikaze trovato in un cestino davanti al Bataclan – ha localizzato il covo dei terroristi che, stando ad alcuni sms sul telefonino trovato – progettavano un attentato alla Defense, la zona dove sono concentrati molti uffici nella capitale francese.

Nei due appartamenti individuati si cercava Abdelhamid Abaaoud, 28 anni, nato a Molenbeek, la ‘mente’ delle stragi. Tra le famiglie che sono state fatte uscire si sono visti un bambino e una donna. Abdelhamid Abaaoud sarebbe morto durante il blitz, scrive il giornale belga Derniere Heure sul suo sito in base a ‘informazioni esclusive’ in suo possesso.

Alle 4 e 20, quando è iniziato il blitz terminato alle 11.30 della polizia – intervenuta con uno schieramento impressionante a 800 metri dallo Stade de France – una donna kamikaze ha azionato la propria cintura esplosiva e si è fatta saltare, secondo la ricostruzione della procura. Oltre a lei, appunto, sarebbe morto Abdelhamid Abaaoud, la mente delle stragi.

Poi la reazione degli occupanti degli appartamenti, che per il loro numero (almeno 8) ha sorpreso le teste di cuoio e due agenti sono rimasti feriti. I fermati al momento sono sette, anche una donna, tre terroristi e quattro sospetti. Non se ne conoscono i nomi, quello che è certo è che Abaaoud non è fra loro. Nessun sospetto sarebbe in fuga. “Tutti i terroristi sono stati neutralizzati”, ha fatto sapere la polizia.

Più informazioni su