Palasport, Landi plaude al restyling della struttura

Il sindaco: "Raggiunta la capienza dei palazzetti delle migliori squadre italiane. Bologna e Pesaro avevano strutture più grandi, ma si sono lasciati quella stagione alle spalle. Bisogna avere senso della misura"

REGGIO EMILIA – “Come cittadino e presidente della Pallacanestro reggiana sono molto soddisfatto della decisione assunta dal Comune di restaurare il palazzetto dello sport, impianto che restera’ in centro storico”. E’ il commento di Stefano Landi alla delibera della giunta comunale di Reggio Emilia, che ieri ha dato il via libera al restyling del Palabigi, con l’aumento della capienza di mille posti e il rifacimento di numerose dotazioni con particolare attenzione ai disabili.

Il tutto per un investimento di circa due milioni che, sottolinea il sindaco Luca Vecchi, “sara’ effettuato solo con risorse pubbliche”. Il primo cittadino ricorda peraltro che la struttura, oltre a quelle della pallacanestro, serve anche le attivita’ di alcune scuole ed evidenzia che, con l’aumento dei posti, il palazzetto si pone al pari di quelli di alto livello, presenti in altre citta’, come ad esempio Sassari.

Ha concluso Vecchi: “Dopo tanto tempo e tante suggestioni siamo passati ai fatti concreti. Avevo dato la mia parola e lo abbiamo fatto. L’intervento sarà effettuato con le sole risorse pubbliche, perché non ci sono state le condizioni per procedere ad un’operazione pubblico-privato. Con 4.500 spettatori il Palabigi avrà la capienza dei palazzetti delle migliori squadre di basket italiane. Sassari ha quella capienza, e Trento, Pistoia e Venezia anche meno. Livorno, Bologna, Pesaro e Treviso avevano impianti più grandi ma oggi, lasciata quella stagione alle spalle, sono rimasti gli impianti, ma non ci sono più le squadre. Quindi bisogna avere il senso della misura”.