Omicidio Rombaldi, Fontanesi assolto anche in appello

La Corte d'assise d'appello ha confermato la sentenza di primo grado

REGGIO EMILIA – Pietro Fontanesi, il vigile urbano accusato dell’omicidio del medico Carlo Rombaldi, è stato assolto anche in appello dalla Corte d’assise di Bologna che ha confermato la sentenza di primo grado.

Il sostituto procuratore Maria Rita Pantani aveva riaperto il caso. Secondo l’accusa la sua pistola sarebbe stata compatibile con quella che aveva sparato al medico davanti alla sua abitazione. Ma la perizia disposta dal tribunale non ha dato lo stesso esito, sostenendo che non si poteva stabilire che fosse quella l’arma del delitto.

Il pm era ricorso in appello, ma la Corte d’assise oggi ha assolto Fontanesi, difeso dagli avvocati Giancarlo e Giovanni Tarquini. Parte civile i familiari di Rombaldi, rappresentanti dagli avvocati Enrico Della Capanna e Gianni Franzoni.