Mediterraneo, teatro di nuovi conflitti: incontro con Caracciolo

Quello di martedì è il primo di quattro incontri promossi dalla Libera università Crostolo e dalla Libera università popolare, in collaborazione con Boorea e la rivista Limes

REGGIO EMILIA – “Il Mediterraneo teatro di nuovi conflitti nei mutati equilibri internazionali”. Martedì, prossimo, nella sala Valdo Magnani di Legacoop Emilia Ovest, alle 17,30, l’intervento di Lucio Caracciolo su un tema quantomai interessante soprattutto alla luce della terribile strage di Parigi.

Quello di martedì è il primo di quattro incontri promossi dalla Libera università Crostolo e dalla Libera università popolare, in collaborazione con Boorea e la rivista Limes. Dopo il primo incontro con Caracciolo, ci sarà quello con Dario Fabbri di lunedì 23 novembre, sempre alle 17,30 su “Stati Uniti e Mediterraneo: tra Europa e caos”, quello di lunedì 30 novembre, sempre alle 17,30, con Fabrizio Maronta su “Europa e Mediterraneo: le nostre sfide” e  quello di lunedì 14 dicembre, alle 17,30, di nuovo con Lucio Caracciolo su “L’Italia al centro del Mediterraneo: quale ruolo?”.

Al corso si accede previa iscrizione e versando un contributo di partecipazione di 24 euro. Le iscrizioni si possono fare alla Luc, Libera università del Crostolo tutte le mattine tranne il sabato in corso Garibaldi, tel 0522/452182. Mail: liberauniversitacrostolo@gmail.com o alla Lup, Libera università popolare all’indirizzo lup.re@libero.it. Gli incontri si tengono tutti nella sala conferenze Valdo Magnani in via Meuccio Ruini, 74, nella sede di Legacoop.