Legacoop, affollato il primo incontro su economia e finanza

Prossimo appuntamento il 27 novembre con Pier Luigi Marchini, del Dipartimento di Economia dell'Università di Parma, che parlerà di “Scelte previsionali: la costruzione del budget”

REGGIO EMILIA – E’ iniziato con una grande partecipazione di pubblico il ciclo di incontri “Dalla casualità alla probabilità. Nozioni per un consapevole controllo dei processi gestionali attivi” organizzato a Reggio Emilia da Legacoop Emilia Ovest con l’Università di Parma, per approfondire le tematiche economico-finanziarie. Il primo incontro ha visto come relatore il professor Luca Fornaciari, del Dipartimento di Economia dell’Università di Parma,che ha parlato sul tema “La redazione del rendiconto finanziario nel nuovo bilancio d’esercizio”.

L’iniziativa nasce dal Protocollo d’intesa per la realizzazione di attività di ricerca, trasferimento tecnologico, didattica formazione e orientamento sottoscritto il 29 luglio 2014 tra Università di Parma e Legacoop. “Il rendiconto finanziario per le aziende – ha spiegato Luca Fornaciari – è uno strumento essenziale di
analisi in un contesto di mercato in cui il ruolo della finanza, e delcontrollo della stessa, diventa fattore imprescindibile di gestione per le imprese, cooperative e non. L’importanza del rendiconto finanziario è stata recepita anche dal legislatore, che l’ha introdotto e reso obbligatorio non solo per le società quotate in borsa, ma anche dall’1 gennaio 2016 per le altre società che applicano il Codice civile”.

Il relatore ha evidenziato le funzionalità dello strumento, sottolineando la necessità di utilizzo congiunto unitamente ad indicatori di natura economica e patrimoniale. L’incontro è terminato con esercitazioni pratiche per fornire al numeroso pubblico presente indicazioni puntuali sulla costruzione di un rendiconto finanziario efficace e funzionale alle esigenze aziendali. Luca Fornaciari ha poi sottolineato l’importanza della collaborazione di una associazione di imprese come Legacoop con l’Università, “perché permette la crescita culturale delle aziende e della stessa Università. E’ una collaborazione utile per gli studenti e per i professori, che possono capire come il mondo stia evolvendo, e per le aziende il rapporto con l’Università può essere un fattore vincente per la ricerca e sviluppo”.

I prossimi appuntamenti sono il 27 novembre con Pier Luigi Marchini, del Dipartimento di Economia dell’Università di Parma, che parlerà di “Scelte previsionali: la costruzione del budget”. Il 9 dicembre Luca Fornaciari  affronterà “Le novità in tema di bilancio d’esercizio introdotte dal D.Lgs. 139/2015”. Il ciclo si concluderà il 12 gennaio 2016, con Federica Balluchi, sempre del Dipartimento di Economia, che tratterà “Il controllo di gestione quale strumento imprescindibile di analisi”.