Il Sassuolo perde a Genova 2-1 con un pazzo finale

I padroni di casa passano in vantaggio. Poi subiscono il pareggio al 93′. Infine sul ribaltamento di fronte segnano un minuto dopo. Espulsi Berardi e Perotti

Più informazioni su

GENOVA – Il Sassuolo perde a Genova per 2-1 al termine di una partita che sembrava terminata con una vittoria dei padroni di casa e poi ha avuto un finale al cardiopalma che ha regalato al Genoa tre punti pesantissimi (la vittoria mancava dall’ottava giornata) e ha stoppato la serie positiva del Sassuolo (sette punti nelle precedenti tre partite).

Dopo la doppia espulsione del primo tempo (il solito raptus di Berardi e Perotti), con anche una rissa in campo, la ripresa è iniziata con il gol di Rincon che è sembrato mettere in difficoltà il Sassuolo che già soffriva per l’improvvisa mancanza della fantasia di Berardi.

Poi un grande equilibrio fino ai minuti finali,quando la squadra di Gasperini si è abbassata moltissimo, favorendo la reazione del Sassuolo, bravo a pareggiare con Acerbi dopo una difficile respinta corta di Perin. Era il 47’54” della ripresa. Partita che sembrava destinata al pareggio quando, alla ripresa del gioco, una triangolazione Rincon-Cissokho-Pavoletti ha portato, settantaquattro secondi dopo, al clamoroso due a uno per il Genoa con il gol dell’ex, di testa, proprio nell’angolino alla destra di Consigli.

Eusebio Di Francesco soffre per il ko con il Genoa, terzo in stagione che arriva in pieno recupero e dice: “E’ l’ennesimo gol subito in zona Cesarini e anche con Empoli e Milan sono arrivate sconfitte” Ma è comunque soddisfatto dalla prestazione del Sassuolo: “Abbiamo fatto meglio del Genoa nel primo tempo, poi in 10 contro 10 loro hanno fatto qualcosa di più ma senza grandi pericoli. Noi bravi a rimettere le cose a posto, ma ingenui a prendere il gol di Pavoletti”.

GENOA-SASSUOLO 2-1

PRIMO TEMPO 0-0

MARCATORI: Rincón (G) al 6′, Acerbi (S) al 48′, Pavoletti (G) al 49′ s.t.

GENOA(3-4-3): Perin; Izzo (Cissokho dal 33′ s.t.), Burdisso, Ansaldi; Figueiras (Dzemaili dal 13′ s.t.), Rincón, Tino Costa, Laxalt; Perotti, Pavoletti, Lazovic (Gakpè dal 23′ s.t.). (Lamanna, Ujkani, Tachtsidis, Ntcham, Capel, Pandev). All. Gasperini.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan (Floccari dal 17′ s.t.); Berardi, Defrel (Politano dal 27′ s.t.), Sansone (Floro Flores dal 34′ s.t.). (Pomini, Pegolo, Longhi, Ariaudo, Gazzola, Pellegrini, Biondini, Laribi, Falcinelli). All. Di Francesco.

ARBITRO: Rizzoli di Bologna.

NOTE: Espulsi al 41′ pt Berardi (S) e Perotti (G). Ammoniti Rincón (G), Perin (G).

La classifica: Napoli e Fiorentina 28, Inter e Roma 27, Sassuolo 22, Juventus 21, Milan 20, Lazio 19, Torino e Atalanta 18, Genoa, Sampdoria e Chievo 16, Palermo, Udinese e Empoli 15, Bologna 13, Frosinone 11, Verona e Carpi 6

Più informazioni su