Credem, due miliardi a piccole e medie imprese

La banca aumenta del 36% il plafond che è rivolto a un bacino potenziale di 42mila aziende

REGGIO EMILIA – Maggiori finanziamenti in arrivo per le piccole e medie imprese da parte di Credem che con l’operazione Grancassa ha stanziato due miliardi di euro per il sostegno al tessuto economico nazionale ed in particolare alle aziende che investono per crescere e concretizzare i loro progetti d’impresa, in linea con la strategia di crescita per linee interne del Gruppo.

La  banca prevede un plafond di finanziamenti predeliberati a livello nazionale a favore delle pmi già clienti destinatarie del progetto e che ne faranno richiesta alla banca. Lo comunica il gruppo Credem con una nota. Ma la novità è che Credem ha incrementato il plafond del 36% rispetto all’anno scorso.

A fine giugno 2015, il Gruppo, ha aumentato i  prestiti alla clientela del 5,3% a/a e del 20,3% negli ultimi cinque anni (giugno 2010 – giugno 2015), raggiungendo 21,5 miliardi di euro e mantenendo la qualità dell’attivo ai vertici del sistema bancario con sofferenze su impieghi a 1,7% (dato a fine giugno 2015) rispetto al 4,6% della media di sistema(1).

Il plafond di finanziamenti previsto da Grancassa è rivolto ad un bacino potenziale di 42 mila aziende. In particolare il target coinvolto è rappresentato da artigiani, agricoltori, liberi professionisti e piccole imprese, per gestire esigenze di liquidità, generalmente accentuate verso fine anno per il pagamento di tredicesime, acconti per imposte di fine novembre, anticipi Iva, oltre ad altre necessità finanziarie quali il finanziamento del magazzino o il pagamento anticipato dei fornitori. I prestiti sono chirografari e saranno erogati alle imprese che li richiederanno senza particolari formalità e senza ulteriori garanzie, mediante procedure snelle ed in tempi ristretti.