Quantcast

Coopsette, un crac da 800 milioni di euro

Il patrimonio della cooperativa, ora in liquidazione coatta amministrativa, è negativo per 76 milioni di euro

CASTELNOVO SOTTO (Reggio Emilia) – Un debito da 818 milioni e 313mila e 507 euro. E’ il mostruoso passivo che ha registrato la Coopsette di Castelnovo Sotto secondo quanto riporta il quotidiano on line Reggio Report che riporta la cifra contenuta nel decreto con cui il ministero dello Sviluppo Economico, in data 30 ottobre, ha messo Coopsette in liquidazione coatta amministrativa a seguito dello stato di insolvenza accertato già in estate dagli ispettori di Legacoop.

Il Commissario liquidatore, come già riportato nei giorni scorsi, è il commercialista reggiano Giorgio Pellacini, 57 anni, dello studio Pellacini Cerioli, segnalato dalla stessa Legacoop in una rosa di professionisti.

Nel decreto di liquidazione coatta al 31 agosto la massa debitoria (banche, fornitori, prestito sociale etc.) ammontava appunto a 818 milioni e 313 mila 507 euro a fronte di un attivo patrimoniale di 773 milioni 26 mila 997 euro. Il patrimonio aziendale è quindi negativo per 76 milioni 717 mila e 883 euro.