Quantcast

Commercio abusivo, giro di vite della Municipale

Sequestrata merce contraffatta al mercato cittadino: denunciato un giovane

REGGIO EMILIA – La Polizia municipale ha intensificato ulteriormente, con l’avvicinarsi delle feste di San Prospero e di fine anno, i controlli per la tutela dello shopping in centro storico. Ed è già possibile stilare un primo bilancio: ieri all’interno del mercato cittadino, sono stati sequestrati 48 accessori d’abbigliamento con marchi mendaci e 60 etichette di metallo, riportanti marchi prestigiosi, pronte per essere fissate su borse e portafogli anonimi.

Nei giorni scorsi invece sotto i portici di via Emilia San Pietro, sono finiti sotto sequestro sei giacconi “firmati” Monclear, Colmar, Napapijri. L’operazione di ieri è scattata intorno alle 11 in via San Carlo, dove gli agenti della Municipale, che stavano pattugliando la zona del mercato, hanno notato un ragazzo di origine extracomunitaria che vendeva borse e portafogli.

Il ragazzo, alla vista degli agenti, si è dato precipitosamente alla fuga, ma è stato rintracciato da una seconda pattuglia in piazza Martiri del 7 Luglio. Il giovane, risultato essere un senegalese di 21 anni regolarmente residente in Italia, tentando di evitare conseguenze legali, ha fornito false generalità. A carico del ragazzo, oltre alla sanzione amministrativa per la vendita senza regolare licenza, sono scattate due denunce per commercio di prodotti con segni mendaci e per aver fornito false generalità.

La merce che il ragazzo esponeva è stata posta sotto sequestro e consegnata all’autorità giudiziaria. Si tratta di 31 portafogli e un borsello con falsi brand Prada, Tod’s e Michael Kors, otto cinture Armani, Louis Vuitton e Gucci e otto sciarpe Fendi, Chanel e Burberry. Il ragazzo è stato anche trovato in possesso di un borsellino contenente 60 etichette di metallo pronti per la falsificazione altri prodotti.

Gli altri controlli mirati per contrastare il fenomeno del commercio abusivo sono stati effettuati invece durante le ore della “vasca” del sabato pomeriggio sotto i portici di San Pietro: nel complesso sono finiti sotto sequestro per contraffazione sei giacconi, cinque borsette e nove portafogli.